Via Crucis

La Via Dolorosa o Via Crucis segna il cammino che si crede Gesù abbia compiuto portando la croce fino al Calvario e tutto il percorso è diviso in quattordici stazioni, percorribili in 30 minuti circa a piedi. La prima stazione, che si trova all'interno di una scuola islamica proprio in quanto scuola, spesso viene chiusa ai numerosi visitatori ma io ho avuto fortuna e sono riuscita a vederla. Il panorama che si vede dalle finestre munite di sbarre del piano superiore è davvero bello e si vede il Monte del Tempio.

La seconda stazione, che si trova dall'altra parte della strada rispetto alla prima, è il punto in cui Gesù ricevette la croce.

La terza stazione è il posto in cui Gesù cadde per la prima volta.

La quarta stazione indica il punto in cui Cristo vide la madre in mezzo alla folla.

La quinta stazione indica il luogo in cui i romani ordinarono a Simone di Cirene di aiutare il figlio di Dio a portare la croce.

La sesta stazione rappresenta il posto in cui Veronica asciugò il volto del figlio di Dio con un panno.

La settima stazione indica il punto in cui Gesù cadde per la seconda volta.

L'ottava stazione è indicata da una pietra con la croce latina e segnala il luogo in cui Gesù disse alle donne di piangere per sé e per i propri bambini, ma non per lui.

La nona stazione è la locazione in cui Cristo cadde per la terza volta.

La decima stazione (dentro la Basilica del Santo Sepolcro) rappresenta il punto in cui Gesù venne spogliato dei suoi vestiti.

L'undicesima stazione (al piano superiore della basilica) rappresenta il luogo in cui Gesù fu inchiodato alla croce.

La dodicesima stazione (sempre al piano superiore) è una cappella greca ortodossa ed è considerata il luogo della crocifissione di Cristo.

La tredicesima stazione (ancora al piano superiore) è il posto in cui il corpo di Gesù fu tolto dalla croce e consegnato a Maria.

La quattordicesima stazione (piano superiore) è il Santo Sepolcro, ovvero la tomba del figlio di Dio... che non sono riuscita a visitare a causa della lunghissima fila. In realtà non solo quest'ultima stazione era affollata ma tutte le stazioni all'interno della Basilica del Santo Sepolcro.